NEPENTE: ECCO L’ARTICOLO DEL GAMBERO ROSSO CHE LODA OLIENA E IL SUO VINO

Il Gambero Rosso dedica un bellissimo articolo a Oliena, al suo territorio, alla sua cucina e al suo celebre Cannonau.

Oliena è un meraviglioso paese ai piedi del monte più bello che Dio abbia creato e produce un vino nel quale si sono infiltrate tutte le essenze della nostra terra, il mirto, il corbezzolo, il cisto, il lentischio”. Parola di Salvatore Satta nel suo libro Il Giorno del Giudizio. Ecco un angolo di Sardegna tutto da scoprire.

“Sardegna: Oliena, dove il Cannonau si chiama Nepente”. E’ questo il titolo del pezzo scritto da Giuseppe Carrus, pubblicato sul portale online del Gambero Rosso, dove si parla di Oliena e del suo territorio, per arrivare al Nepente, il vino di Oliena.  L’autore parte parlando del centro abitato barbaricino, definendolo un “paesino che trasmette tuttora storia e cultura”, un paese “dove la cucina domina l’architettura”. Essendo il sito del Gambero Rosso, il pezzo passa subito a parlare della gastronomia di Oliena, partendo dalle materie prima offerte dal territorio, dall’olio extravergine di oliva fino ad arrivare al vino. Si va dalla pasta ai dolci, sottolineando l’importanza di tutta la cucina di Oliena e delle sue tante aziende.

L’articolo continua parlando del contesto ambientale e degli itinerari naturalistici: dal Monte Corrasi alla sorgente de Su Gologone, dai murales ai nuraghes. Si parla di anche di Hòro, i dolci d’arte di Anna Gardu, conosciuti e richiesti in tutto il mondo. Per arrivare, infine, a parlare di quello che è il fulcro del pezzo: Oliena e il suo vino più celebre, il Nepente“Se Oliena è conosciuta in Italia e nel mondo è anche per merito del suo Cannonau dalle caratteristiche uniche grazie alle quali si può fregiare della sottozona Nepente di Oliena all’interno della Doc regionale.”

Si parla del Cannonau e delle cantine che lo producono. Un articolo davvero bello, che rende omaggio a una delle eccellenze della nostra Sardegna, Oliena e la sua enogastronomia, regalandole una vetrina senza dubbio meritata. Vi consigliamo di leggere questo ottimo pezzo, potete farlo CLICCANDO QUI

Rispondi