TRA OMICIDI E IRRUENTI PASSIONI (O DI COME SPARI’ UN INTERO PAESE DELLA SARDEGNA)

Si sa che non si può resistere al potere della bellezza femminile e che nel corso del tempo numerose battaglie sono state combattute per la conquista di donne dal fascino incantevole.  

Pare che questo sia anche il caso di una serie di cruenti eventi avvenuti in un paese della Sardegna, parliamo di Mannorri, addirittura scomparso, come narra la leggenda, a causa di un’avvenente fanciulla che vi abitava.
Una delle storie, che hanno per protagonista la stupenda giovane di Mannorri, racconta che un giorno un audace giovane del villaggio, all’uscita della chiesa, le diede un bacio, senza preavviso.
 

La ragazza, presa alla sprovvista, non ricambiò ma neanche si lamentò. Purtroppo, il  temerario corteggiatore venne trovato morto il giorno seguente, impiccato per i piedi nel terreno di un altro pretendente. Quest’ultimo fu ucciso a sua volta dal fratello del primo assassinato. Un parente della seconda vittima si vendicò subito e uccise a sua volta; così cominciò la sanguinosa faida che si estese in breve tempo a tutte le famiglie del paese.
Ma come spesso accade, a questa versione  se ne affianca una diversa, che ha come protagonista un  pastore, Giuanni Indentiu.

Quest’uomo si ostinava nel volersi sposare con la fanciulla, incontrando però l’opposizione della famiglia in quanto era violento e non di bell’aspetto.
Si dice che la  faida partì dall’uccisione del padre della ragazza da parte del testardo spasimante. Altri invece sostengono che il fidanzamento tra i due non sarebbe stata impedito dalla famiglia della bella donzella, ma da uno straniero di cui la ragazza si era invaghita, ammazzato dal geloso Giuanni.

Qualsiasi sia la versione che ci piace raccontare, bisogna dire che la figura di Giuanni e della contesa fanciulla di Mannorri non sono solo chiacchiere del popolo; trovano riscontro non soltanto nei racconti degli anziani di Urzulei, ma compaiono anche nelle narrazioni di alcuni studiosi sardi, negli atti dell’estinta chiesa di Mannorri e in vari documenti storici. Da tali atti emergerebbero inoltre l’esistenza di una faida realmente avvenuta tra il 1775 e il 1780 che causò diverse morti e che fu l’inizio del triste epilogo del paese.

SOSTIENI SARDEGNA REMIX

Amazon