LE 10 SPIAGGE DA VEDERE ASSOLUTAMENTE IN OGLIASTRA

 Cala goloritzè

L’Ogliastra è una delle zone più selvagge della Sardegna. E’ anche in assoluto una parte della nostra Isola fra le più belle, per la sua conformazione e per le bellezze che racchiude. Le coste dell’Ogliastra sono fra le più suggestive del mondo e regalano spiagge meravigliose e uniche. Oggi vi presentiamo le 10 spiagge da vedere assolutamente in Ogliastra.

CALA GOLORITZE’ (Baunei)

Una delle calette più belle del mondo. Nata nel 1962 a seguito di una frana, famosa per pinnacolo alto 143 metri che la sovrasta (paradiso dei climbers di tutto il mondo), Cala Goloritzé è la “perla dell’Ogliastra”, dichiarata “Monumento Naturale” della Regione Sardegna nel 1993, e poi “Monumento Nazionale Italiano” nel 1995. Raggiungibile via mare o attraverso un lungo sentiero a piedi dall’alto, questa spiaggetta dalla spiaggia bianchissima e dal mare turchese è da molti considerata la più bella della Sardegna. Paradiso! 

CALA MARIOLU (Baunei)

La meravigliosa spiaggia di Cala Mariolu, nel Golfo di Orosei, in località Punta Ispuligi, deve il suo nome alla foca monaca, definita dai pescatori “mariolu” (ladra) in quanto era solita portar via i pesci dalle reti. Situata in una zona ricca di suggestive grotte, inserita in uno scenario naturale che toglie il fiato, è bagnata da un mare limpidissimo e ricoperta da una sabbia mista a sassolini tondi di colore rosa. Raggiungibile dal mare tramite imbarcazioni, rappresenta qualcosa di indescrivibile per la sua bellezza. Assolutamente da vedere!

CEA (Bari Sardo, Tortolì)

Se cercate una spiaggia incantevole, acqua bassa e cristallina, sabbia bianca come il latte e un paesaggio bellissimo, allora dovete recarvi alla spiaggia di Cea, tra i comuni di Bari Sardo e Tortolì. Una spiaggia nota per la presenza, a pochi metri dalla riva, di due faraglioni rossi chiamati Is Scoglius Arrubius (le cosiddette Rocce Rosse), che offrono un insolito e suggestivo salto cromatico. I colori del mare, soprattutto al tramonto, ricordano le spiagge tropicali. Adatta anche alle famiglie con bambini, dato che l’acqua è bassa, vicino alla scogliera ci sono anche alcune attraenti piscine naturali.

LIDO DI ORRI’ (Tortolì)

Considerata una delle più belle e pulite spiagge di tutta la Sardegna, la spiaggia di Orrì è lunghissima e molto larga, quasi 16 chilometri di sabbia bianca e finissima, di acqua cristallina dal colore celeste chiarissimo. La luce regala splendidi colori sul mare e rocce di granito fanno da contorno al paesaggio molto suggestivo. Ideale per tutti, dai giovani alle famiglie (il fondale è basso), la spiaggia è molto servita, con attività per tutti. Un luogo davvero ideale per rilassarsi e trascorrere una vacanza.  

CALA SISINE (Baunei)

Un’altra piccola perla di Baunei è la meravigliosa Cala Sisine, tra le spettacolari falesie della Serra Ovra che scendono a picco sul mare. Il fondale è di sabbia e ciottoli bianchi, è meta ideale per chi ama lo snorkeling in acque limpidissime e con fondali unici. Anche questa spiaggia, nel periodo estivo, viene raggiunta dalle imbarcazioni che portano i visitatori in tutte le cale del golfo di Orosei. A volte le parole sono superflue, alcuni luoghi bisogna semplicemente visitarli: Cala Sisine è uno di questi.

FOXI MANNA (Tertenia)

Nel territorio del comune di Tertenia, troviamo questa bellissima spiaggia delimitata da scogli e completamente avvolta dal verde della macchia mediterranea. Lunga circa un km e situata ai piedi del Monte Cartucceddu, presenta un fondo di sabbia sottile e molto chiara. Le sua acque trasparenti regalano giochi di luce che le rendono di colori differenti, dall’azzurro al verde smeraldo. I suoi meravigliosi fondali la rendono meta degli appassionati della pesca subacquea e dello snorkeling oltre che, per la sua posizione aperta rispetto al vento, degli amanti del surf.

SU SIRBONI (Gairo)

Una meraviglia in località Marina di Gairo. Su Sirboni è inserita in uno scenario fantastico, tra mare e rocce. Le sue acque sono trasparenti e regalano giochi di luce grazie al sole che si riflette sul fondale e agli scogli rossi che la circondano. Il fondale è profondo, ideale per gli amanti dello snorkeling e della pesca subacquea, ma anche per i surfisti, in quanto spesso battuta dal vento. Un piccolo gioiello dell’Ogliastra da visitare almeno una volta.

CALA DEI GABBIANI (Baunei)

Una spiaggia situata in località di Punta Ispuligi, raggiungibile via mare tramite le imbarcazioni che quotidianamente raggiungono le cale del Golfo, oppure attraverso un difficile percorso di trekking (per esperti): ma ne vale davvero la pena! Una spiaggia incontaminata di sabbia chiarissima, bagnata da un mare cristallino e di un azzurro intenso. I bianchi scogli che fuoriescono dall’acqua regalano uno scenario incantevole e unico. Uno spettacolo della natura, andateci e capirete solo così cosa significa ammirare questo spettacolo incredibile!

TORRE DI BARI’ (Bari Sardo)

Ai due lati di un’antica torre costiera spagnola si distende la lunga spiaggia di Torre di Barì. A nord della Torre la sabbia è color ocra a grana grossa; mentre a sud c’è un fondale di sassolini grigi e la sabbia è molto sottile. Contornata da una bellissima pineta, quando fa molto caldo ci si può riparare nella sua ombra. L’azzurro intenso delle sue acque limpidissime colpisce subito. In alcune parti, il fondale roccioso è una gioia per coloro che praticano lo snorkeling e la pesca subacquea.

SA PERDA ‘E PERA (Cardedu)

In località Marina di Cardedu troviamo quest’altra splendida e lunga spiaggia, Sa Perda ‘e Pera (pietra a forma di pera), in un bel scenario dominato dal maestoso nuraghe che ha lo stesso nome. La sua sabbia è bianca e molto fine, il suo mare limpidissimo con il fondale degrada rapidamente, quindi poco adatto ai bambini non accompagnati. E’ una delle spiagge più incontaminate della Sardegna (segnalata anche da Legambiente per la qualità del suo ambiente), poco affollata anche in estate, ideale per giornate di assoluto relax e tranquillità.

GUARDA LA GALLERIA

Comments are closed.