SASSARI, CANDELIERI 2014. ECCO IL PROGRAMMA E TUTTI GLI APPUNTAMENTI!

Una delle feste popolari più amate della Sardegna, un rito che rappresenta in pieno l’identità sassarese, che coniuga insieme spirito religioso e goliardico della città. Ritorna anche quest’anno la festa del Mezzagosto a Sassari, con la celebre Faradda de li Candareri (Discesa dei Candelieri), che si celebra il 14 agosto da oltre settecento anni, per sciogliere un voto alla Madonna. Un appuntamento organizzato dai Gremi cittadini, corporazioni di mestiere d’origine medievale, che sfilano ciascuno con il proprio candeliere. Ma gli eventi di agosto in occasione dei Candelieri 2014 sono numerosi. Ecco il programma completo. 

CANDELIERI 2014

IL GIORNO DELLA FARADDA

Il 14 agosto Sassari scioglie il suo voto alla Beata Vergine dell’Assunta con la Discesa dei Candelieri: sin dalle prime ore del mattino in programma le Vestizioni dei dieci ceri votivi. Il tradizionale saluto da parte dell’Amministrazione comunale all’obriere di ciascun Candeliere ritorna anche quest’anno con un percorso costruito per assecondare le esigenze dei turisti. Da piazza Azuni, dalle 10 e fino alle 13.30, il trenino Aiò partirà per portare turisti e curiosi nelle sedi della vestizione di Candelier

LA VESTIZIONE DEI CANDELIERI – 14 AGOSTO – MATTINA

La vestizione del cero votivo avviene – secondo un preciso rituale – o presso la sede del gremio o in casa dell’obriere di Candeliere, il gremiante che ha l’onore e l’onere della responsabilità del cero votivo.

Un momento particolarmente suggestivo dal quale di fatto ha inizio la festa: è proprio con la vestizione che i gremianti danno ai ceri in legno un’anima, addobbando con cura e precisione il proprio Candeliere quasi fosse una creatura da “coccolare”. Nel tempo si è andata consolidando la prassi del passaggio delle autorità municipali presso i luoghi della “vestizione”, una sorta di petit tour cittadino che va oltre il semplice atto formale della visita di cortesia. In città saranno distribuite 5.000 cartoline con il percorso delle vestizioni per favorire la promozione dell’evento.

Mappa delle vestizioni dei candelieri

Alt

Ogni sede della vestizione sarà facilmente “riconosciuta” da uno stendardo di oltre 3 metri raffigurante il candeliere di riferimento.
Alle 10 il sindaco accoglierà a Palazzo Ducale il gremio dei Massai per ricevere la bandiera dell’antico gremio in cambio del Gonfalone della città. Accompagnato dalla banda, il corteo si dirigerà a Palazzo di Città dove al piano superiore, nella sala di rappresentanza, quella che anticamente ospitava il primo cittadino, si terrà la vestizione della bandiera da parte del gremio. Subito dopo i Massai la esporranno dal balcone del Palazzo.

LA FARADDA – 14 AGOSTO – PIAZZA CASTELLO – ORE 18

Nel pomeriggio alle 17 il primo cittadino riceverà a Palazzo di Città le autorità civili e religiose in attesa della partenza del primo Candeliere da piazza Castello, prevista per le 18. 

Lungo il percorso della Discesa, l’Amministrazione comunale allestirà tre postazioni con tre autobotti per distribuire l’acqua ai turisti e ai sassaresi:

  •  una in via Pais, nel posteggio di fronte alla banca,
  • una in prossimità della fermata dell’autobus vicino al teatro Ferroviario
  • e una in prossimità del distributore in piazza Santa Maria, grazie alla collaborazione degli Alpini.

– ECCO TUTTI GLI APPUNTAMENTI CHE PRECEDONO LA DISCESA DEL 14 AGOSTO –

LA DISCESA DEI PICCOLI CANDELIERI – 5 AGOSTO –
PORTA SANT’ANTONIO – ORE 18

La Discesa dei Piccoli Candelieri compie diciotto anni. Per questa edizione l’appuntamento con i piccoli portatori è il 5 agosto alle 18 in Porta Sant’Antonio. L’iniziativa è promossa dall’Intergremio in collaborazione con il Comune di Sassari ed è dedicata ai giovanissimi aspiranti portatori e tamburini, di età non superiore ai 13 anni.

La colorata, rumorosa e allegra sfilata si snoderà lungo corso Vico e si concluderà nel piazzale della chiesa di Santa Maria. Sarà poi il momento della premiazione, durante la quale tutti i partecipanti riceveranno direttamente dal sindaco un dono ricordo dell’evento. La manifestazione nasce con l’obiettivo di tramandare e promuovere la tradizione della Faradda, i suoi valori più autentici e il senso di appartenenza ad una comunità.
I piccoli ceri sono libere creazioni dei partecipanti, l’unico limite è l’altezza, che non deve superare il metro e mezzo. La discesa è sempre seguita, oltre che da parenti e sassaresi che accorrono a incitare i piccoli portatori, anche dal sindaco, dall’assessore alla Cultura, dal presidente dell’Integremio e dalle altre autorità cittadine.

LA DISCESA DEI MEDI CANDELIERI – 9 AGOSTO –
PIAZZA CASTELLO – ORE 17

Il 9 agosto sarà la volta della Discesa dei Medi Candelieri, appuntamento quest’anno anticipato alle 17 in piazza Castello (l’ultima partenza è prevista per massimo le 20). I 24 gruppi scenderanno senza soluzione di continuità da piazza Castello (lato caserma) e lungo largo Cavallotti, piazza Azuni, corso Vittorio Emanuele, porta Sant’Antonio, corso Vico per concludersi nel piazzale della chiesa di Santa Maria, entro le 23. I ceri saranno alti massimo due metri. La sfilata sarà accompagnata dalla banda musicale, che sarà nello slargo tra corso Vittorio Emanuele e via Sebastiano Satta. Quest’anno, inoltre, lungo tutto il percorso ci saranno i volontari della Uisp che collaboreranno alla migliore riuscita della manifestazione.

L’ARROSTITA – 11 AGOSTO – PIAZZA MAZZOTTI – ORE 20

L’11 agosto 14 circoli animeranno la tradizionale e tanto attesa arrostita dei Candelieri che anche quest’anno sarà organizzata in piazza Colonna Mariana a partire dalle 20. I circoli cucineranno per turisti e sassaresi quintali di carne e verdure arrosto. Sarà anche quest’anno piazza Mazzotti a ospitare l’evento. Il gruppo Conad del Tirreno, sponsor ufficiale dell’Amministrazione comunale ormai da sei anni, fornirà quintali di carne tra pancetta, salsiccione e capocollo di maiale e decine di cassette di melanzane. Il pane sarà invece offerto dal panificio di Antonio Cesaraccio. Il tutto sarà cucinato dalle sapienti mani dei cuochi dei circoli e accompagnato da migliaia di litri di buon vino rosso. 

Resterà anche nell’edizione 2014 l’allestimento di alcune postazioni di distribuzione ticket, sempre rigorosamente gratuiti, con i quali potranno essere ritirati i piatti delle degustazioni. Davanti ad ogni postazione dei circoli, infine, verranno realizzati percorsi di ingresso – uscita per favorire un più ordinato ed equo accesso alle degustazioni.

I concerti

A seguire i concerti di musica folk “Tutti Umpari pa la Ziddai” e “Sunendi e cantendi pa’ Sassari” a cura delle associazioni Folk Sardegna.

IL CANDELIERE DEI CARCERATI – 12 AGOSTO –
PALAZZO DUCALE – ORE 9.30

Nonostante ormai i detenuti si trovino nel nuovo carcere di Bancali, in onore della tradizione, si è scelto di mantenere per questo importante appuntamento il nome di “Candeliere di San Sebastiano”. Il 12 agosto, alle 9.30, nella nuova struttura, si rinnoverà l’appuntamento, dopo la sospensione degli anni scorsi. 

Ancora per il 2014 si farà ballare il vecchio candeliere, realizzato a suo tempo dai detenuti nella vecchia casa circondariale di San Sebastiano. L’idea però è quella di avviare un progetto a lungo termine per la creazione di un nuovo cero, che sostituisca l’attuale che comincia a mostrare i segni del passare del tempo. Durante il laboratorio, saranno date anche informazioni storiche e documentali sulla tradizione dei Candelieri a Sassari.
La manifestazione del Candeliere di San Sebastiano, a cui parteciperà il sindaco, gli assessori e diverse autorità civili e religiose, sta già impegnando da tempo i detenuti nei preparativi, che si stanno esercitando nel “ballo”, seguiti da tre esperti (Gianfranco La Robina e Giovanni Andrea Pasca, con l’accompagnamento del tamburo di Bruno Brozzu). Il cero sarà poi esposto nel cortile di Palazzo Ducale.

MOSTRA DEI LAVORI ARTIGIANALI DELLA SEZIONE FEMMINILE DEL CARCERE

Un’importante novità di questa edizione sarà la mostra allestita dal 12 al 14 nella Sala Duce a Palazzo Ducale. Si tratta di lavori realizzati dalle detenute durante un laboratorio di di cucito-ricamo. Per alcune di loro si è trattato del primo approccio a questa arte e a cimentarsi in creazioni artigianali in genere. Ad affiancarle, per due o tre mattine alla settimana, c’erano le volontarie Lucia Losito, Giusta Conzimu, Grazia Serra, suor Ida e suor Rosa dell’Istituto delle Poverelle di viale Dante. Chi vorrà potrà collaborare al futuro del laboratorio, con una piccola donazione in cambio degli stessi lavori di ricamo, bricolage e decori in mostra. Il ricavato sarà infatti investito in altro materiale per proseguire l’attività. L’esposizione raggiungerà anche lo scopo di mostrare alla città la presenza di questo piccolo laboratorio, anche in funzione di possibili commesse di lavorazioni dall’esterno. L’allestimento sarà gestito da due detenute, che mostreranno le creazioni a tutti i visitatori.

IL CONCERTO PER I CANDELIERI- 12 AGOSTO –
PIAZZA DEL COMUNE – ORE 21

L’associazione Banda Musicale “Luigi Canepa” organizza il Concerto per i Candelieri arrivato alla sua sedicesima edizione. L’esibizione musicale è uno degli appuntamenti irrinunciabili in vista della Faradda. Dal 1999 la banda musicale Luigi Canepa realizza, in occasione della discesa, un concerto a loro dedicato che ha visto negli ultimi anni la partecipazione di musicisti di livello internazionale.

IL CANDELIERE D’ORO, D’ARGENTO E DI BRONZO E IL CANDELIERE D’ORO SPECIALE – 13 AGOSTO – PIAZZA DEL COMUNE – ORE 20

Il 13 agosto alle 18 il primo cittadino, come previsto dalla tradizione, incontrerà a Palazzo Ducale gli ex Sindaci di Sassari. Alle 20.00 nella piazza del Comune, avrà inizio la cerimonia per il Candeliere d’Oro, il Candeliere d’Argento e il Candeliere d’Oro Speciale. La grande novità di quest’anno, voluta e introdotta dall’Amministrazione Sanna, è il Candeliere di Bronzo, che sarà consegnato a coloro che non sono nati a Sassari, ma che vi risiedono ininterrottamente da lungo tempo.

IL REGOLAMENTO

Candeliere d’Oro

Sarà assegnato al sassarese che da più lungo tempo risiede in una nazione estera e che giunge in città in occasione del ferragosto. Per la partecipazione all’assegnazione del Candeliere d’Oro è richiesta la presentazione di un’apposita domanda in carta libera corredata da certificato di nascita del concorrente, biglietto di viaggio, carta di soggiorno o altro documento comprovante il periodo di residenza all’estero.

Candeliere d’Argento

Sarà assegnato al sassarese che da più lungo tempo risiede in qualunque località della penisola e che giunge in città in occasione del Ferragosto. Per la partecipazione all’assegnazione del Candeliere d’Argento è richiesta la presentazione di un’apposita domanda in carta libera corredata da certificato di nascita e di residenza del concorrente. Quest’ultimo dovrà indicare specificatamente la data dalla quale il concorrente risiede nel comune di provenienza.
Saranno comunque esclusi dal premio Candeliere d’Oro e d’argento tutti coloro che hanno avuto assegnato il premio citato in passato, nonché i loro familiari, parenti ed affini fino al IV grado.

Candeliere di Bronzo

Verrà assegnato a coloro che non sono nati a Sassari, che vi risiedono ininterrottamente da più lungo tempo e da almeno 50 anni e a parità di anzianità di residenza, verrà assegnato al più anziano di età.
Per la partecipazione all’assegnazione del Candeliere di Bronzo è richiesta la presentazione di un’apposita domanda in carta libera corredata da autocertificazione che dichiari il luogo di nascita e la residenza ininterrotta nelle nostra città. Il concorrente dovrà indicare specificatamente la data dalla quale risiede nel Comune di Sassari.
Candeliere d’Oro speciale
Anche per il 2014 sarà assegnato il premio Città di Sassari, il Candeliere d’Oro Speciale, alle istituzioni, ai sassaresi o ai sardi che hanno dato lustro alla città di Sassari e alla Sardegna, distinguendosi per capacità e impegno nei campi dello sport, dell’economia, della politica, della cultura, delle scienze, dei problemi sociali ed in modo particolare a tutti coloro che si sono prodigati per la pace fra i popoli.

Ciogghitta mon amour – Ciogghitta amore mì – Mostra inaugurazione il 4 agosto, alle 19, all’Archivio storico

Il 4 agosto, alle 19, all’Archivio storico comunale sarà inaugurata la mostra Ciogghitta mon amour – Ciogghitta amore mì.
Si tratta di un percorso espositivo tra l’arte e la storia di uno degli elementi fondanti della tradizione gastronomica sassarese, la ciogghitta. L’esposizione storico – documentaria farà rivivere ai visitatori la storia del consumo delle lumachine in città a partire dal Medioevo sino ai primi decenni del Novecento.
L’iniziativa si propone di riscoprire lo spaccato alimentare e sociale di una città che nel corso dei secoli si distingueva per il significativo apporto offerto dalla ciogghitta: importante oltre che come alimento strategico della povera dieta alimentare della maggior parte dei sassaresi, anche sotto il profilo del sostentamento economico, costituendo l’unica fonte di reddito per chi faceva della sua raccolta e commercializzazione un vero e proprio mestiere.
Il percorso espositivo della mostra è arricchito dalla notevole collezione di molluschi provenienti da tutto il mondo della archeozoologa Barbara Wilkens e da un corredo di utensili d’epoca, mentre uno spazio sarà dedicato alla rivisitazione del commercio della ciogghitta in uno degli angoli caratteristici della città.
La mostra nasce dalla collaborazione tra l’assessorato alla Cultura del Comune di Sassari, l’associazione culturale “Laboratorio Provvisorio”, e l’ associazione ABBI’ nell’ambito della valorizzazione della ciogghitta come elemento tra i più rappresentativi dell’anima identitaria sassarese: espressione del consumo più squisitamente popolare ma con un forte radicamento complessivo anche nei consumi più alti propri delle classi agiate, tanto da essere assurta a oggetto di passione alimentare.
L’esposizione sarà visitabile fino al 14 agosto, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

 “La ciogghitta d’oro” gara a squadre di suzione di lumachine 
6 agosto in piazza Università a partire dalle 20,00

La ciogghitta sarà anche la grande protagonista di uno degli eventi estivi più attesi dalla città: “La ciogghitta d’oro”, che quest’anno si terrà il 6 agosto in piazza Università a partire dalle 20,00. Si tratta di una gara a squadre di suzione di lumachine: i contendenti a squadre di due si sfideranno in un tempo prestabilito, rigorosamente senza ausilio di stecchini o forchettone, solo con l’utilizzo di mani e denti così come richiede la tradizione a succiaddura.
Dallo scorso anno la manifestazione si è arricchita di un’ulteriore competizione di carattere culturale: il “Gremio Award”, che consiste nella traduzione simultanea dal sassarese all’italiano e viceversa di frasi composte e termini ormai in disuso. Un modo per legare e mantenere in vita tradizione culinaria e dialettale.

 La guida turistica  ”CIO-GUIDA-D’ORO” che contiene  l’elenco dei ristoranti e delle loro ricette,

Un’altra grande novità dell’edizione 2014 sarà la creazione e distribuzione di una guida turistica che si chiamerà ”CIO-GUIDA-D’ORO” e conterrà l’elenco dei ristoranti e delle loro ricette, comprese foto dei locali e mappa per raggiungerli facilmente, che aderiranno al progetto e che nel periodo prestabilito dal 6 al 30 agosto, garantiranno nel loro menù la presenza di almeno un piatto a base di lumache, in un percorso alla riscoperta di antichi sapori e tradizioni. I ristoranti che hanno scelto di aderire sono:

  • L’assassino,
  • Camelot,
  • Bellabe’,
  • Montecristo,
  • La Vela latina,
  • Il Quirinale,
  • l’Antica Hosteria,
  • il Cenacolo,
  • Giamaranto,
  • L’asfodelo
  • La volpe e l’Uva.

LO SPETTACOLO PIROTECNICO A PLATAMONA – 16 AGOSTO –
LIDO PUNTA BIANCA – ORE 21

I festeggiamenti si concluderanno venerdì 16 agosto con il consueto appuntamento al Lido Punta Bianca di Platamona: alle 21 il tradizionale spettacolo pirotecnico dei Fuochi d’Artificio e a seguire i concerti di musica folk “Tutti Umpari pa la Ziddai” e “Sunendi e cantendi pa’ Sassari” a cura delle associazioni Folk Sardegna ed Eba Giara.

PER TUTTE LE INFORMAZIONI SUI CANDELIERI 2014 CLICCA QUI