SPAZIO E TECNOLOGIA: ECCO COSA SARA’ COSTRUITO IN SARDEGNA

La Sardegna punta allo spazio. L’Isola punta a diventare una regione strategica a livello europeo e mondiale per la tecnologia aerospaziale. Come? Con un investimento di 28 milioni di euro.  

Un’infrastruttura tecnologica fra le più avanzate a livello mondiale. Si chiama Space Propulsion Test Facility, abbreviato in SPTF. Sarà una struttura unica in tutta Europa e al suo interno verranno realizzati test di prodotti spaziali e prodotti degli scudi termici per la famiglia dei lanciatori Vega, ossia quelli che portano nello Spazio satelliti a uso civile, indispensabili in tantissime operazioni come ad esempio quelle per il controllo delle variazioni climatiche.

La struttura sarà realizzata a Villaputzu, nel Sarrabus, da Avio (azienda aerospaziale italiana fra le più importanti del mondo che opera nel settore dei lanciatori e della propulsione applicata a sistemi di lancio, missili e satelliti), in partnership con ASI (Agenzia Spaziale Italiana), DASS (Distretto Aerospaziale della Sardegna), Regione Sardegna e Comune di Villaputzu. Per realizzare l’intero programma verranno investiti 28 milioni di euro e saranno assunte 35 nuove figure professionali (informatici, chimici e ingegneri). La sua realizzazione consentirà alla Sardegna di diventare strategica, a livello mondiale, per quanto riguarda la filiera dello Spazio e delle tecnologie aerospaziali.