SARDEGNA, 5 LUOGHI DA VISITARE DURANTE LE VACANZE DI NATALE

grotte bue marino

Per voi che amate le gite fuori porta, soprattutto nei periodi di vacanza, come appunto quello natalizio che ormai è iniziato, vi proponiamo 5 idee che vi porteranno in luoghi davvero unici della nostra Isola.   

Cinque splendide location da ammirare, che dovete assolutamente vedere se non lo avete mai fatto prima. Ecco, per voi, i 5 luoghi della Sardegna da visitare durante le vacanze di Natale.

SU GOLOGONE

Vicino al paese di Oliena, sulle falde del Supramonte e presso la riva destra del fiume Cedrino, è sita la sorgente carsica di Su Gologone. Dalla fonte sgorgano le limpide acque oligominerali che nel corso del tempo hanno scavato la loro via attraverso le rocce della montagna. Chi visita  questo luogo si trova davanti uno spettacolo meraviglioso, dato dall’imponente massa d’acqua, che fluisce da una grande gola calcarea e che, durante le piene, diviene un torrente impetuoso. Il paesaggio è incorniciato da un verdeggiante boschetto di eucalipti ideale per organizzare piacevoli  picnic all’aperto e immersi nella natura.

MASUA – PAN DI ZUCCHERO

Paragonabile ad una grande zolla di zucchero galleggiante in mezzo al mare, l’isola Pan di Zucchero crea una stupenda scenografica ammirabile dalla spiaggia, avente lo stesso nome, nell’insenatura di Masua, posta lungo la costa iglesiente. Un faraglione calcareo, alto 133 m, di colore chiaro che conferisce un fascino incredibile al paesaggio, reso ancor più bello dalle acque cristalline del mare. Nei pressi, guardando il monumento dalla costa dell’isola maggiore, si scorge la falesia di Porto Flavia, dove si apre una galleria della miniera omonima, sito molto interessante da visitare.  

GROTTE DEL BUE MARINO

Le vaste grotte che si trovano lungo la costa di Dorgali devono il proprio nome all’appellativo della foca monaca, esemplare di mammifero che pare ormai quasi scomparso dalla zona. La grotta è composta da due parti ed è visitabile su percorsi attrezzati ed illuminati per circa 900 metri. La zona sud è costituita da un’ampia galleria, dove penetra l’acqua del mare e sono visibili svariati laghetti d’acqua dolce, separati da piccole spiaggette; il lato nord è diventato fossile per cessata attività carsica al suo interno. La visita si effettua nel solo ramo sud, lungo un percorso intriso di stalattiti e stalagmiti che formano una straordinaria scenografia grazie ai fasci di luce che penetrano all’interno, creando una cromaticità spettacolare. Un ulteriore tratto di rilievo è dato dalla presenza di figure danzanti incise nelle pareti: sono i graffiti del Neolitico. La passeggiata ha termine nella Spiaggia delle Foche, dove la foca monaca dava alla luce i propri cuccioli. Un’escursione in questi luoghi lascerà senza parole,anche grazie alla presenza delle spiagge più belle della Sardegna.

SAN SPERATE

San Sperate è un paese unico ed affascinate, Paese Museo, luogo dell’arte e dei colori, che ospita tra le sue vie e i suoi edifici  circa 320  Murales. Le strade del paese e le sue costruzioni raccontano scene della vita quotidiana e mostrano il volto della Sardegna più tradizionale.  Passeggiare in questa località è un piacere per gli occhi, in quanto consente al visitatore di camminare tra bellissimi quadri a cielo aperto, sculture di ingente valore, come le pietre sonore del grande Pinuccio Sciola. Visita assolutamente consigliata.

PARCO DI MOLENTARGIUS

Il Parco naturale regionale Molentargius-Saline si trova nel Sud Sardegna, tra Cagliari e Quartu Sant’Elena, affacciato sul bellissimo Lungomare Poetto. La visita al Parco di Molentargius costituisce un’esperienza esclusiva, che offre sia il piacere della conoscenza storica, attraverso i percorsi della Via del Sale di spiccato  interesse architettonico, storico, ambientale e tecnico-scientifico, sia il piacere di un’escursione dal sapore naturalistico, grazie al paesaggio incredibilmente vivo e genuino, habitat di molteplici specie di uccelli selvatici. Icona del patrimonio naturalistico del parco è il famoso Fenicottero rosa; basta una passeggiata per vederli a centinaia, che volano o sostano nell’acqua bassa, creando un effetto scenografico indimenticabile.

ECCO LA GALLERIA FOTOGRAFICA

DI QUESTI 5 SPLENDIDI LUOGHI