UFFICIALE: LA SARDEGNA VENDUTA ALLA SVIZZERA!

Se ne parlava da tempo, ma adesso c’è l’ufficialità. La Regione Sardegna è stata venduta alla Svizzera, che ne farà il suo Canton Marittimo. Non sono ancora stati diffusi i dettagli dell’accordo ma pare che il prezzo di vendita si aggiri intorno ai 90 miliardi di euro, che saranno versati dal Paese elvetico nelle casse del Governo italiano. 

La Sardegna diventa quindi il Cantone Marittimo, diventando ufficialmente il 27° cantone della Confederazione Elvetica. Euforia e gioia tra i sostenitori di questa soluzione, che da tempo chiedevano di diventare cittadini svizzeri per avere una “leadership esperta ed illuminata” che facesse esplodere tutte le potenzialità della nostra bella Isola. Finalmente hanno realizzato il loro sogno.

Per la Sardegna adesso cambia tutto: nuove regole, nuove leggi, nuova fiscalità. La sovranità della Svizzera sul territorio sardo porterà capitali freschi in Sardegna, con un nuovo sviluppo marittimo e turistico, guidato finalmente da persone competenti e dalle capacità riconosciute in tutto il mondo. 

Adesso non siamo più solo Sardi…siamo anche Svizzeri. Siete contenti?

SOSTIENI SARDEGNA REMIX

 

7 thoughts on “UFFICIALE: LA SARDEGNA VENDUTA ALLA SVIZZERA!

  1. Beh, v’ha da dire che l’autore dello scherzo, senza volerlo, s’è ricondotto ad un lontanissimo tempo di storia realmente vissuta, che lega indissolubilmente la Sardegna Paleolitica con la Regione, certo ben più ampia di come oggi viene politicamente circoscritta, che ora è nomata “Svizzera”. La Svizzera, il cosiddetto “Paese di Passaggio”, perché tutti i popoli che abbiano voluto travalicare le Alpi, furono costretti a seguire alcuni passaggi obbligati (come recita la Treccani), fu ovviamente oggetto dei reiterati passaggi degli antichissimi abitatori della Sardegna, che andarono a consumare loro esperienze culturali, tecnologiche e genetiche in giro per l’Europa, dai Paesi nordici della Fennoscandia, fino giù, giù col Danubio, al Mare Nero e ben oltre.
    Ebbene, forse proprio perché incautamente cosciente di ciò che dice, l’autore dello scherzo è andato molto vicino al vero! Con la precisazione, assolutamente necessaria, in relazione allo stato moderno della ricerca, che sulla base delle grandiose sue esperienze passate, DOVREBBE ESSERE LA SARDEGNA AD ANNETTERSI LA SVIZZERA! Infatti, gli Svizzeri d’oggi (che, in qualche misura, derivano da noi, e non pare essere vero il contrario!) sono stati certamente soggetti alla influenza culturale, ma anche alla presenza fisica dei Sardiani di circa seimila anni fa, per la presenza indiscutibile di un riconosciuto (da tutto il mondo scientifico) Sardo dell’antichità, che abbiamo chiamato Oetzi, in un luogo che oggi dista politicamente circa trecento kilometri dal confine svizzero. Ma, confortiamo il lettore che le nostre argomentazioni traggono animo anche dalla presenza, ad Isolino di Varese (che secondo la moderna divisione politica del territorio geografico) dista dalla Svizzera circa 150 kilometri, di ossidiana di Monte Arci, di qualità Sa (la stessa che venne portata dai Sardiani in Francia meridionale e Catalogna) a far data dall’Early Neolithic, la qual cosa pone i nostri avi svolgere in quell’area, un ruolo fondamentale nello sviluppo delle umane attività, fin da circa ottomila anni fa!
    Ma guarda te, se dovevamo aspettare questo primo di Aprile, per scoprire fondamentali verità del passato della Sardegna, certo nascosteci dai cattedratici, ma (almeno stavolta) non perché ce le vogliano nascondere, bensì perché ne sono totalmente allo scuro!
    Perché, vi starete chiedendo? E’ semplice! Perché studiare costa sacrifici!
    Mentre ripetere le stesse imbecillità per decenni costa zero! Salvo la morte della NOSTRA STORIA!
    mikkelj tzoroddu

  2. L’articolo sarà pure una buffala, ma parte da un fondo di verità, 1800 sardi alle ultime elezioni regionali hanno annullato la propria scheda elettorale con la scritta Sardegna Canton marittimo svizzero. Ebbene, è una sana idea da portare assolutamente avanti, non possiamo più stare in questa Italia a farci prendere per il culo dai governanti mafiosi che si alternano in quel di Roma, da destra o dalla finta sinistra, basta subalternità a un paese che non riconosciamo più nostro, basta ad uno Stato di ladri che mira solo allo sfruttamento della Sardegna e dei sardi, combattiamo per la nostra indipendenza e autonomia, altre regioni lo stanno già facendo, vedi il Veneto, appoggiamo dunque con forza questa iniziativa e vediamo cosa si può realmente fare per chiedere e ottenere l’annessione alla Svizzera.

  3. La Sardegna e i sardi hanno fatto e difeso l’Italia…è più facile che siamo noi a vendere qualcuno!
    Se qualcuno si sente più forte…

  4. sardegna indipendente sveglia compaesani perchè continuare a subire le ingiustizie,avete un occasione unica lavorate perchè la nostra terra abbia i diritti che merita

Comments are closed.