LE 10 SPIAGGE POCO CONOSCIUTE DELLA SARDEGNA CHE TUTTI DOVREBBERO VEDERE E SCOPRIRE

spiaggia rosa Biderosa

Se un po’ di tempo fa abbiamo pubblicato LE 10 SPIAGGE DELLA SARDEGNA CHE TUTTI DOVREBBERO VEDERE ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA, oggi vi proponiamo una selezione di spiagge della nostra meravigliosa Isola probabilmente meno conosciute, ma che non hanno nulla da invidiare in quanto a bellezza alle spiagge più note e frequentate. Spiagge bellissime e dal mare cristallino, tutte da scoprire: ecco le 10 spiagge poco conosciute della Sardegna che tutti dovrebbero vedere e scoprire

1 – PORTO PIRASTU (Muravera)

La spiaggia di Porto Pirastu ha un fondo di sabbia grigia mista a ghiaia. Contornata da scogli piatti, la spiaggia si trova in una piccola baia nella località di Capo Ferrato. Alle sue spalle si estende una piccola pineta. Raggiungibile percorrendo la Strada Provinciale 97 per la località, proseguendo su una strada in salita non asfaltata che conduce alla caletta. Sabbia finissima, color avorio, acqua color smeraldo. Adatta per agli amanti della pesca subacquea e delle immersioni.

2 – SU GUVENTEDDU (Pula)

La spiaggia di Su Guventeddu, col suo arenile di circa 700 m, si trova vicina alla più nota spiaggia di Nora ed è raggiungibile proprio seguendo le indicazioni per l’area archeologica. Eppure questa spiaggia non è meno bella di quelle più conosciute che gli stanno intorno, con la sua acqua limpida e cristallina, i suoi suggestivi panorami e la sua sabbia fine. Battuta dal vento diviene meta ideale per i surfisti. inoltre, nelle immediate vicinanze della spiaggia, c’è l’antica chiesetta campestre in stile romanico di Sant’Efisio, eretta proprio sul luogo dove il Santo venne martirizzato il 15 gennaio del 303.

3 – GIRIN (Carloforte)

A pochi chilometri a sud dal centro abitato di Carloforte si trova la spiaggia Girin, costituita da due piccole spiagge separate da un tratto di scogliera. L’acqua è limpidissima e azzurra, la sabbia è fine, chiara, abbastanza sottile mista a ghiaia e conchiglie. Offre un bellissimo panorama, quando il cielo è chiaro si può chiaramente vedere l’isola di Sant’Antioco e il centro abitato di Calasetta.  Si trova nella località Punta Nera ed è raggiungibile percorrendo la SP 103 dal porto di Carloforte. Località  ideale per i surfisti e per coloro che praticano la pesca subacquea e il diving.

4 – CALA BIRIOLA (Baunei)

Un’altra perla del comune di Baunei. La spiaggia di Cala Biriola, nel Golfo di Orosei, proprio sotto il bosco di Biriola dove i ginepri crescono sulla roccia, è caratterizzata da un archetto naturale di roccia, da una sabbia bianca finissima e da un’acqua estremamente limpida e trasparente. Raggiungibile via mare o dopo un percorso di trekking molto suggestivo seppur faticoso, Cala Biriola è fantastica per le immersioni subacquee e per lo snorkeling. Un vero e proprio spettacolo naturale tutto da scoprire.

5 – SU SIRBONI (Gairo)

La spiaggia di Su Sirboni, in località Marina di Gairo, è poco nota, ma rappresenta un vero gioiellino. Circondata da accesissimi scogli rossi, è costituita da sabbia chiara e fine, le sue acque colpiscono per la trasparenza e per l’azzurro che cambia grazie ai giochi di luce creati dal sole riflesso sul fondale e dal verde della fitta macchia mediterranea che cinge la spiaggia. Una curiosità: nei suoi dintorni, a pochi passi dalla sabbia della spiaggia, c’è un villaggio di bungalows abbandonato, ormai inglobato nella natura del luogo. Su Sirboni è raggiungibile percorrendo la strada statale panoramica 125 dopo Gairo. Battuta dal vento, Su Sirboni è anche meta ideale per i surfisti ma anche dagli amanti della pesca subacquea.

6 – ZIU MARTINE (Dorgali)

La spiaggia di Ziu Martine, in località Calagonone, è una meraviglia circondata da scogliere e raggiungibile da una scalinata di roccia.  Incontaminata, selvaggia ma comunque ospitale, il suo arenile è un affascinante mix di sabbia e sassi, le sue acque particolarmente pulite e cristalline. Raggiungibile seguendo la strada statale panoramica 125, si svolta verso Calagonone da dove si entra in Viale Bue Marino e si percorre la litoranea 26 bis per circa 3 chilometri: da lì la spiaggia è segnalata. Il fondale è basso quindi adatto a tutti. Amata da quanti praticano la pesca subacquea, la spiaggia di Ziu Martine è una di quelle da vedere assolutamente.

7 – SU TINGIOSU (Cabras)

Nella località di Mari Ermi, troviamo un’altra perla poco conosciuta della Sardegna, la spiaggia di Su Tingiusu. Caratterizzata da una sabbia grossa e di colore chiaro, la sua acqua è cristallina, i fondali bassi e sabbiosi. L’arenile presenta un fondo sabbia gialla rossiccia, con sassolini piccolissimi di quarzo multicolore, pietre e piccoli scogli. Nelle sue vicinanze c’è un molo con delle piccole imbarcazioni e capanne di frasche utilizzate dai pescatori, Porto Suedda. E’ un luogo molto particolare, quasi nordico, adatto agli appassionati di climbing e arrampicate per le sue alte scogliere a picco sul mare accanto alla spiaggetta. Lo spettacolo è assicurato.

8 – PORTU MAGA (Arbus)

Raggiungibile percorrendo la strada costiera da Piscinas, in direzione Marina di Arbus, la spiaggia di Portu Maga è proprio in posizione centrale nella magnifica Costa Verde. Chilometri di ampia spiaggia con un fondo di sabbia chiara a grani medi con alcuni scogli affioranti. Le sue acque sono di un azzurro che può cambiare con i giochi di luce creati dal sole riflesso sul fondale marino, offrendo uno spettacolo unico e suggestivo. Anche raggiungere la spiaggia è un’esperienza, grazie a un percorso nella natura incontaminata. Raggiungibile sia da Guspini che da Arbus, attrvaerso la strada costiera da Piscinas in direzione nord verso Marina di Arbus. Essendo battuta dal vento, è una meta ideale per gli appassionati di surf.

9 – POGLINA (Villanova Monteleone)

In località Marina di Villanova troviamo la spiaggia di Pòglina, conosciuta anche con il nome La Speranza,  che si estende per circa 400 metri, composta prevalentemente da sabbia chiara molto fine, compatta e calda, che richiama alla farina, la cui traduzione in sardo (“poddine”) è proprio la radice linguistica del nome Pòglina. Il mare dal color turchese contribuisce a rendere unico l’insieme. La spiaggia è molto frequentata dagli appassionati di windsurf e surf, ma anche dagli amanti delle immersioni.

10 – CALA SUARACCIA (San Teodoro)

Nella località di Capo Coda Cavallo, a San Teodoro, c’è un breve tratto di spiaggia incuneata a formare una baia deliziosa dalla sabbia fine e molto chiara,con sfumature di grigio, con acque limpidissime di color turchese: questa è la bellissima Cala Suaraccia. Una caletta immersa in una fitta vegetazione di macchia mediterranea, alla quale si arriva dalla SS 125 nella direzione di Siniscola, nella località Lutturai. Il fondale basso la rende adatta a tutti, anche ai bambini. Vicino alla spiaggia – chiamata anche Spiaggia delle Farfalle – c’è anche un piccolo pontile approdo dal quale salpano i barconi in visita all’Area Marina.

SOSTIENI SARDEGNA REMIX

 

Amazon

4 thoughts on “LE 10 SPIAGGE POCO CONOSCIUTE DELLA SARDEGNA CHE TUTTI DOVREBBERO VEDERE E SCOPRIRE

  1. La spiaggia della speranza….non è tra Alghero e bosa marina….siete sicuri che sia in territorio di Villanova ?

Comments are closed.