CAGLIARI SUPERA LA PRESELEZIONE: E’ TRA LE 6 CITTA’ CANDIDATE A CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019

Cagliari...

Cagliari ha fatto il primo passo. E’ tra le 6 città italiane candidate a Capitale Europea della Cultura 2019. Insieme al capoluogo isolano ci sono Lecce, Matera, Perugia-Assisi, Ravenna e Siena. La grande e inattesa esclusa è il capoluogo della Sicilia, Palermo, data tra le favorite ma che non è stata invece scelta dalla giuria europea presieduta da Steve Green, come ha annunciato il ministero dei Beni culturali e del Turismo. 

Le 6 città preselezionate dovranno ora compilare l’atto di candidatura entro l’estate prossima, dopo la giuria – presieduta come detto da Steve Green e composta da membri italiani e stranieri, scelti e concordati con la Commissione Europea – tornerà a riunirsi nell’ultimo trimestre del 2014, quando poi si sceglierà la prescelta per l’Italia. 

Dopo Marsiglia (Francia) e Kosice (Slovacchia) quest’anno, le future Capitali Europee della Cultura saranno queste: Umea (Svezia) e Riga (Lettonia) nel 2014, Mons (Belgio) e Plzen (Repubblica ceca) nel 2015, Wroclaw (Polonia) e Donostia-San Sebastian (Spagna) nel 2016, Aarhus (Danimarca) e Paphos (Cipro) nel 2017 e La Valletta (Malta) nel 2018. Come Capitale europea della cultura per il 2018 e’ stata proposta anche Leeuwarden (Paesi Bassi).

“Già la sola nomination per Cagliari, Lecce, Matera, Perugia-Assisi, Ravenna e Siena, entrate nella ‘short-list’ delle candidate italiane a Capitale europea della Cultura 2019 –  ha detto la Commissaria europea per l’istruzione e la cultura, Androulla Vassiliou – può arrecare importanti benefici a livello culturale, economico e sociale, a condizione che la loro offerta sia inserita in una strategia di sviluppo a lungo termine basata sulla cultura. Le Capitali della Cultura sono l’occasione per i cittadini europei per imparare a conoscersi meglio, condividendo patrimonio storico e valori, in altre parole, per provare un sentimento di appartenenza ad un’unica comunità di cittadini europei. Incoraggio tutte le città preselezionate a sfruttare al meglio tale opportunità”.

Queste invece le parole a caldo del sindaco di Cagliari, Massimo Zedda: “Solo per il fatto di essere tra le prime sei città, per Cagliari ci sarà un indotto inimmaginabile. Abbiamo investimenti in corso già nel piano triennale delle opere pubbliche, presto partiranno i cantieri”“Una soddisfazione immensa – ha spiegato anche l’assessore alla Cultura, Enrica PuggioniCi sono città che ci stanno lavorando da anni”.

VOTATE IL SONDAGGIO – CAGLIARI CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019? SIETE D’ACCORDO?

SOSTIENI SARDEGNA REMIX