NOI SARDI SIAMO GLI “INCULA PECORE”…L’INCREDIBILE CARTINA PIENA DI PREGIUDIZI CHE GIRA SU FACEBOOK

183772_529764627087366_1510080800_n

Certi pregiudizi sono duri a morire, c’è ben poco da fare. Se qualche giorno fa avevamo parlato, con sdegno, dell’assurdo articolo apparso su l’Unione Sarda dove si etichettavano i napoletani praticamente come dei ladri provetti, oggi ci ritroviamo invece a parlare paradossalmente proprio di quello che in quell’articolo temevamo: il pregiudizio nei confronti dei sardi e della Sardegna. Da qualche tempo gira su Facebook una cartina dell’Europa piena di pregiudizi, dove appunto i sardi sono definiti come “incula pecore”. Sì c’è scritto proprio così! 

Ecco qui di seguito la cartina di cui vi parliamo e che gira sul social network più famoso del mondo. Proprio sulla Sardegna c’è scritto “Incula pecore”, a testimonianza di quanto vi abbiamo detto:

EUROPA

Rimane ben poco da commentare, se non che gli autori di questa cartina – che oltre al popolo sardo offende anche molti altri cittadini dell’Europa – probabilmente pensavano pure di essere simpatici. In realtà non lo sono per niente! Continuare ad alimentare questi pregiudizi è assurdo.

Credeteci, non è che ci manca il senso dell’umorismo, è solo che siamo stanchi di vedere offeso un intero popolo con queste bassezze. Ma ci rendiamo conto che gli stupidi esistono e sempre esisteranno, quindi ci troveremo di nuovo a parlare di cose del genere. Purtroppo.

SOSTIENI SARDEGNA REMIX

AIUTACI AD ANDARE AVANTI – FAI UNA DONAZIONE (ANCHE CON POSTEPAY)

9 thoughts on “NOI SARDI SIAMO GLI “INCULA PECORE”…L’INCREDIBILE CARTINA PIENA DI PREGIUDIZI CHE GIRA SU FACEBOOK

  1. evidentemente il vignetista ha sentito l’espressione della moglie in modo errato!… lei gli ha detto ” a pecora”…non con pecora!!…

      • Ho visto ora questo articolo.. oltre allo sdegno di vedere certe cose vorrei davvero che accadessero due cose :
        1) che l’autore facesse un bel giro a dire in faccia a tutti i popoli come la pensa, questo forse non accadrà mai perché chi fa queste fesserie di norma é un codardo.
        2) che qualcuno che si é sentito offeso lo citi per danni morali e calunnia magari con una bella class action a livello europeo.

        Detto ciò saluto tutti, chi é d’accordo e chi non lo é (con le mie opinioni) perché i pensieri altrui come la provenienza non sono motivi di burla o di odio razziale.

  2. Chi ha solo pensato una simile stupidità è ovviamente solo un cretino di prima classe!
    Poi possiamo fare ironia quanto ci pare, se c’è una cosa che noi sardi sappiamo fare molto bene è “l’auto ironia”, sinonimo di intelligenza, mentre altra gente sa solo offendere che è sinonimo di deficienza. Certo, sarebbe bene che qualcuno potesse denunciare queste offese a livello europeo: penso che i francesi non siano tutti d’accordo nell’essere froci, che le donne dell’est non sono tutte prostitute e tutto il resto delle sciocchezze scritte; ma giustamente come ha già commentato qualcuno sopra, chi ha ideato questa cartina è SEMBRA OMBRA DI DUBBIO UNO SENZA ATTRIBUTI, non verrà mai allo scoperto! Quindi niente che meno che, scusando i francesismi elegantissimi, “uno che non vale un cazzo, ma proprio UN CAZZO”.

    Salurusu as tottus is sardos, cun amori et orgolliu.

Comments are closed.