ATTENZIONE. EQUITALIA, SE LA CARTELLA ESATTORIALE ARRIVA PER RACCOMANDATA E’ NULLA! LEGGETE QUI E CONDIVIDETE!

Novità per quanto riguarda Equitalia e le sue (famigerate) cartelle esattoriali, che così tanti problemi stanno causando in tutta Italia e in particolare nella nostra Sardegna. Migliaia di queste cartelle esattoriali sarebbero infatti da annullare dopo varie sentenze delle Commissioni Tributarie in varie province d’Italia. Equitalia non sarebbe autorizzata ad inviare notifiche di pagamento in modo diretto. 

Si tratta di un vizio di forma quello riscontrato dai tribunali: l’articolo 26 del D.P.R. n. 602 del 1973 afferma infatti che tali comunicazioni possono essere fatte soltanto dai soggetti legittimati e autorizzati, cioè ufficiali di riscossione, messi comunali o agenti di polizia municipale (e negli ultimi due casi per rendere valida la notifica deve esserci una convenzione tra Comune e concessionario). Tutto quello che non rientra in queste categorie non è autorizzato e quindi non è valido, compresa la notifica diretta.

Equitalia inviava notifiche per raccomandata in quanto il primo comma dell’articolo 26 (disposizioni sulla “Notificazione della cartella di pagamento“) prevede la possibilità dell’invio postale con ricevuta di ritorno all’interessato: ma molti tribunali si sono pronunciati (CTP Lombardia n. 61/22/10, CTP Lecce n. 909/5/09, Tribunale di Rossano 08/01/2008) affermando che anche in questi casi le comunicazioni postali sono concesse solo ed unicamente agli agenti di riscossione.

Dopo queste sentenze tanti cittadini che hanno ricevuto ne corso degli anni le cartelle esattoriali tramite raccomandata hanno inondato Equitalia di una marea di ricorsi, con buone possibilità di successo visto le pronunce dei tribunali. Non sarà il caso di iniziare a farlo anche in Sardegna?

 

SOSTIENI SARDEGNA REMIX

One thought on “ATTENZIONE. EQUITALIA, SE LA CARTELLA ESATTORIALE ARRIVA PER RACCOMANDATA E’ NULLA! LEGGETE QUI E CONDIVIDETE!

  1. Dopo lo scandalo dei falsi dirigenti equitalia stà mandando al cittadino cartelle che non sono sottoscritte,cioè non valide perchè non firmate
    Quindi potrebbe essere un impiegato all’interno che fa parcellazione stampa e manda al cittadino ignaro cartelle di pagamento
    Le tasse vanno pagate ma l’iter di riscossione deve essere cristallino!
    Ci sono due tipi di pignoramento che fa equitalia:quello amministrativo e il pignoraqmento dinanzi al tribunale
    Ultimamente mandano intimazioni di pagamento e l’atto di pignoramento assieme senza aspettare la scadenza dell’intimazione,questo comporta un maggior aggravio di spese per il cittadino per il procedimento davanti al tribunale ma sopratutto l’iter non lo prevede!
    Queste incongruenze vengono a nostro favore facendo presente la contestazione del credito si sospende la cartella per qualsiasi azione in corso(fermo amministrativo,ipoteca o pignoramenti)per poi annullare definitivamente la cartella per vizi(ed il debito sottostante)
    Sono Stefano lavoro in una fondazione antiusura chiamatemi per avere consigli!
    E poi ricordatevi che se avete un contocorrente con la legge 108/1996 controllate se il contocorrente è in usura!
    Se avete mutui/leasing con la sentenza della cassazione 350/2013 vi dico come controllare e riavere indietro tutti gli interessi pagati alla banca o società di leasing
    Stefano cell 3295688805
    e-mail cfabbrici103@libero.it

Comments are closed.