VERTENZA ENTRATE, VITTORIA DELLA SARDEGNA. IN ARRIVO UN MILIARDO E MEZZO DI EURO.

Ottima notizia per la Sardegna. Finalmente c’è una vittoria nella vertenza entrate che vede la Regione coinvolta nella richiesta dei crediti verso lo StatoIl Senato ha infatti approvato un emendamento nonché la revisione del patto di stabilità all’articolo 11 del decreto cosidetto “pagadebiti”. Ad annunciarlo su Twitter è stato il senatore sardo del Pd, Silvio Lai. L’emendamento al disegno di legge converte il decreto sui debiti della pubblica amministrazione e consente la modifica dei vincoli di spesa del patto di stabilità adeguandoli alle nuove entrate derivanti dal nuovo accordo sull’articolo 8 dello Statuto: per la Sardegna questa modifica vale circa 1,5 miliardi di euro

Il maxiemendamento – proposto dai parlamentari sardi, tra i quali appunto anche Silvio Lai come primo firmatario – è stato approvato in Senato con 201 voti a favore e 50 astenuti, su 252 presenti. Ora si spera che l’approvazione avvenga in tempi brevi anche alla Camera. Ecco le parole dello stesso Lai: “L’aula del Senato approvando l’emendamento 1/1000 (testo 2) ha introdotto nel testo del decreto pagadebiti il comma 5 bis dell’art. 11, contenente il riconoscimento delle sentenze della corte costituzionale sulle maggiori entrate della Sardegna ai sensi dell’art. 8 dello Statuto e della necessità di aggiornare conseguentemente il patto di stabilità interno. L’emendamento consentirà finalmente di aprire il negoziato per la revisione dei rapporti finanziari tra Stato e Regione mettendo ad un tavolo condiviso Regione e Governo, entro e non oltre 4 mesi, in tempo per la legge di stabilità 2014. Si tratta di una partita importante, di un valore minimo da 600-800 milioni di euro l’anno oltre alla parte arretrata, ma il tavolo potrà anche aprire il confronto sulle partite legate alle funzioni non ancora trasferite alla Regione come quella della finanza locale”.

Che dire? Finalmente i parlamentari sardi si sono decisi a fare qualcosa per l’Isola!

bannerPROGETTOPEN