INCREDIBILE. Zona Franca, l’UE si beffa di noi. LEGGETE LA LETTERA INVIATA ALLA REGIONE

tnsc-1994275405

Una lettera che ha il sapore della beffa. Proprio così. Stiamo parlando di quella inviata da Heinz Zourek, praticamente il capo della Direzione generale fiscalità e unione doganale della Commissione europea, al presidente della Regione sardegna, Ugo Cappellacci. Una lettera in cui praticamente si dice che la Commissione Europea con l’istituzione delle zone franche non c’entra nulla. In pratica il nostro governatore ha mandato la lettera a chi con la Zona Franca non ha nulla a che vedere. 

“La Commissione non ha la facoltà di trattare le richieste, formulate da una regione di uno Stato membro, intese a modificare il campo geografico di applicazione della legislazione doganale dell’Unione”, queste le parole fin troppo chiare di Zourek, che parla anche delle differenze con Livigno e Campione d’Italia, affermando infine che la competenza per l’istituzione della Zona Franca è dello Stato e non della Commissione Europea. Una lettera che, seppur nei modi dovuti, prende in giro Cappellacci e in sostanza lo invita ad informarsi meglio su quelli che sono i canali da seguire. Volete leggere la lettera per intero?

LEGGI SUBITO LA LETTERA

DELLA COMMISSIONE EUROPEA

11 thoughts on “INCREDIBILE. Zona Franca, l’UE si beffa di noi. LEGGETE LA LETTERA INVIATA ALLA REGIONE

  1. qua di incredibile c’è solo questo articolo, a difesa dell’indifendibile. cappellacci è un somaro da prima elementare e le sue idiozie sulla zona franca – corredate dagli ‘esperti’ scifo e randaccio – stanno finalmente venendo a galla. se viene preso in giro è perchè è un incompetente, non perchè a bruxelles sono spiritosi.

    • Spero che tu sia una goccia nel mare. se nel risorgimento l’avessero pensata come te l’unificazione della penisola italiana non sarebbe avvenuta.

  2. l’UE si beffa di noi…Non l’abbiamo inviata noi la lettera al destinatario sbagliato!

  3. Ma quale beffa, è fin troppo cortese. È invece incredibile che una regione faccia richieste senza nemmeno capire cosa sta facendo.

    • Quali richieste! deve essere una pretesa! o questo oppure il referendum per l’indipendenza

  4. mi fanno schifo! è continueranno a prenderci per il c……. è noi ci metteremo in fila come le pecore fino a quando decideranno che è ora di mangiare. E’ ora che ci togliamo questo anello e iniziamo a camminare a testa alta..

    • Se non avete mosso un dito quando hanno arrestato Meloni, anzi l’avete criticato perchè non ha pagato le tasse a uno stato straniero. In altri paesi sarebbe stato un eroe e in vece…. silenzio assoluto su una persona forse l’unico in Italia che sia stato arrestato per evasione fiscale!

  5. Mi auguro che continui così e che la Sardegna sprofondi economicamente prima di tutti gli altri. Non è solo cappellacci è da una vita che la Sardegna viene presa per il culo con l’indifferenza di tutti compresi i Sardi. Quanti padri avete avuto morti dalla silicosi per essere sfruttati nelle miniere, quante volte vi hanno presi in giro chiamandovi pastori sardi ignoranti, quante volte siete stati presi in giro per il vostro esprimervi il italiano, quante volte avete sopportato e sopportate il titolo di banditi sardi,quante volte avete visto defraudare il vostro territorio sfruttato e abbandonato nel disastro ambientale assoluto. Per quanto tempo dovete sopportare ancora l’occupazione di migliaia di ettari di territorio come basi militari usate come sperimentazione di proiettili all’uranio impoverito causando la morte e malattie di vecchi donne e bambini come il Salto di Quirra.E altro ancora .!!! la colpa è vostra solo vostra, siete senza nervo, senza orgoglio. Avete paura che se reagite a tutte queste angherie vi tolgano l’assistenzialismo che avete in cambio del vostro orgoglio.

    • devo supporre che non sei sardo dato che continui a scrivere avete invece di abbiamo,allora partendo dal presupposto che non sei sardo avrei qualche chiarimento da darti,in primo luogo,se c’è una cosa che i sardi non barattano è la loro dignità ed il loro orgoglio,quindi se ti informassi un po di piu sarebbe meglio,per te,non per noi,che alle ingiurie ed ai giudizi sommari siamo abituati e non ci toccano,a meno che non provengano da persone che stimiamo e rispettiamo,se invece sei sardo,non capisco quel avete,o forse ritieni di essere l unico sardo coraggioso,con orgoglio e con nerbo?un popolo che ha resistito a secoli di invasori,sfruttatori,e soprusi di ogni genere ,che quando è arrivato il momento ha alzato la testa ed ha anche vinto,che nonostante tutto non ha perso la sua identità ne la sua cultura non lo definirei un popolo impaurito,senza orgoglio e senza nerbo.

    • Si ho conosciuto tanta gente del nord, uno è il mio ragazzo. Lui e i suoi simpatici amici ruttano e bestemmiano tranquillamente in mezzo alla strada, nei locali e al ristorante, sai una sua amica “raffinata” cosa mi ha detto quando ho ripreso il mio fidanzato? “Ma come queste cose non le fate da voi?” A mo di presa per il culo e io le ho detto “ma come, dite tanto che siamo noi i pastori e che siamo grezzi, ma a me sembra il contrario, perchè sai non ho mai visto una mamma sarda bestemmiare la madonna durante una partita di calcio del suo figlio dodicenne. Ma non vi vergognate neanche un pò? Come ti permetti tu sottospecie di leghista di darmi a me della grezza?”, zittita la signorina, per dirti che a me nessuno prende per i fondelli. Detto questo vorrei dirti che ho amici in quasi tutte le regioni d’Italia, conosco ogni accento della penisola e ti assicuro che tra tutte le persone con cui interloquisco sono io quella che spesso non capisce, ad esempio parliamo di accento toscano o romano, forse non hai idea di quanto poco parlino correttamente l’italiano, noi sardi scandiamo molto meglio le parole di chiunque altro, nessuno ha mai avuto difficoltà nel comprendermi, nessuno si è mai lamentato per quanto scherzino e mi imitino, tutti capiscono quando parlo. E poi mi sto facendo un mazzo esagerato, io ragazza 22enne per studiare e combinare qualcosa nella mia amata terra, come ti permetti tu di generalizzare e di sparare una cazzata dietro l’altra, scommetto che sei fra i tanti sardi che se ne sono andati via dalla Sardegna con la coda tra le gambe e ce l’hai a morte per non esser riuscito qui a trovare lavoro. Sai mio fratello ha 27 anni si è laureato e specializzato, a 24 anni già stava lavorando in banca, nessun accozzo di alcun genere, papà agricoltore pensionato e mamma a lavare cessi in casa d’altri. Si è dato da fare e così farò io perchè sono convinta che non dobbiamo arrenderci e lottare per cambiare questo schifo di situazione. La Sardegna darà tutti i suoi frutti ne sono sicura. Poi se volevi la centrale nucleare non so emigra in Giappone o in Francia. Ma non rosikare sulla sardegna che fai una pessima figura

Comments are closed.